QUALITÀ E ARTIGIANALITÀ DAL 1969

La nostra storia inizia nel 1969, quando Ottorino Pivato, nel suo garage di casa, apre la falegnameria Pivato. La cura artigianale dei prodotti, tipica delle piccole realtà, si affianca da subito alla minuziosa ricerca della qualità e del gusto.

E’ su questi due fili conduttori che nel 1985 nasce la prima porta della Collezione Origini, che per anni contraddistingue l’azienda con il marchio New Wood. Lo stipite tondo oppure quadro realizzato su misura e la cerniere a scomparsa che sostituisce definitivamente la classica cerniera anuba ne sono le principali caratteristiche.

VERSO LA SPECIALIZZAZIONE

Si avvia dunque il cambiamento: la falegnameria inizia a prendere sempre più i lineamenti di una piccola industria, nei volumi e nella distribuzione ma pur sempre con la garanzia della famiglia Pivato che assicura artigianalità, qualità e solidità.

Cambiano i prodotti, cambiano i gusti e cresce il mercato, ma come in una sartoria il vestito che produce la Pivato rimane fatto su misura, selezionando solo i migliori materiali e cercando di soddisfare ogni esigenza dei suoi clienti.

LE NUOVE COLLEZIONI

Nella dinamicità che da sempre ci contraddistingue, nel 2008 inizia l’ampliamento della gamma dei nostri prodotti. Alla storica Collezione Origini si affiancano delle linee di prodotto che sposano i gusti più moderni e minimalisti. Nasce così la Collezione Leggera, nella quale lo stipite diventa un controtelaio di alluminio e l’anta va a filo con la parete. 

Nel corso del 2013 il controtelaio Pivato diventa anche oggetto di brevetto. Subito dopo l’uscita di Leggera, con degli accorgimenti estetici e strutturali allo stipite e al coprifilo, inizia la vendita della Collezione Dinamica, contraddistinta dalla scelta del doppio coprifilo dritto o inclinato.

NUOVI PRODOTTI E NUOVI SPAZI

In un contesto di mercato sempre più attento alle influenze del mondo dell’arredamento, nel 2011 nasce la Collezione Inversa, dove l’anta si sposta a filo sul lato del corridoio. 

Assieme ad Inversa, Pivato decide di allargare la sua gamma prodotto, creando una collezione più giovane e accessibile. Viene quindi presentata la Collezione Vivace, che oggi prevede la possibilità di scegliere tra finiture classiche, moderne, spazzolate, laccate e due tipi di cerniera, a bilico oppure a pomella laccata nel colore della porta.

L’azienda cambia pelle, nel prodotto ma anche nella sua struttura. Allo storica sede aziendale di Castelminio di Resana si affianca, nel 2010 il Pivato Studio e nel corso dell’estate 2013, la nuova sede produttiva di Morgano, portando l’area di stabilimento coperta a oltre 11 mila mq.

VISION

Perché noi crediamo che al mercato si debba rispondere con la qualità, con la personalizzazione e l’esperienza di chi, da sempre, ci crede e si vuole migliorare. Le continue migliorie ai prodotti, le nuove finiture, i brevetti che depositiamo sono la miglior testimonianza di questo. 

Da quasi 30 anni, la porta in Pivato viene sperimentata in tutte le sue variabili: collezioni, finiture, dimensioni, soluzioni di apertura, vetri e accessori. L’intera produzione aziendale, prevede oggi oltre 15 milioni di combinazioni diverse.